Eleaml

Presentiamo agli amici e ai naviganti la Grande Guida all'uso di VeraCrypt di TurboLab (Licenza Creative Commons) a cura di crazy.cat.

Non abbiamo cambiato una virgola, nè per quanto riguarda i testi e nè per quanto riguarda le immagini  - solamente l'impaginazione è leggermente diversa - in alto trovate sempre l'indice delle diverse pagine. All'interno delle pagine i link presenti nelle pagine originali della guida non sono stati modificati.

Forniamo anche una versione ODT e PDF della stessa guida con nostra impaginazione.

Zenone di Elea – Settembre 2017

La Grande Guida a Veracrypt

a cura di crazy.cat - 07/06/2017

(se vuoi, scarica il testo in formato ODT o PDF)

Quando si viaggia e ci si porta dietro un notebook, una pendrive o un disco esterno USB, contente dati importanti è sempre possibile dimenticarli da qualche parte o che ci vengano rubati. Un modo per impedire a un eventuale ladro, o persona troppo curiosa, di consultare i nostri documenti è quello di criptarli. VeraCrypt può essere la soluzione giusta per voi.

Grande Guida Veracrypt: come crittografare partizioni proteggere password file segreti

VeraCrypt è il fork di TrueCrypt da cui è stato sviluppato e migliorato nel corso degli ultimi anni, è gratuito per tutti quanti e disponibile per Windows, Linux e Mac OSx.

La criptazione dei dati li mette al sicuro da persone non autorizzate alla loro consultazione, però se doveste dimenticare la password per sbloccarli, o se dovesse succedere un grave problema al volume criptato, questi dati potrebbero essere persi, probabilmente, per sempre.

Quindi pensateci bene prima di utilizzare una soluzione del genere e, ogni tanto, un backup dei dati, su un diverso dispositivo, può mantenervi più tranquilli.

Le prove sono state eseguite su diversi computer con Windows 7, Windows 10, hard disk sata e SSD, per avere un più ampio campionario di configurazioni e possibili problematiche, vedrete quindi immagini prese da vari ambienti.

Installazione

Durante l’installazione è possibile farla in modo portable, utile se volete averla in viaggio con voi e la vostra pendrive criptata, oppure installare VeraCrypt nel computer se dovete criptare tutto il disco di sistema.

Grande Guida Veracrypt: come crittografare partizioni proteggere password file segreti

Al termine dell’installazione è possibile consultare il tutorial online per avere maggiori informazioni su VeraCrypt.

Una volta installato, o estratto, da SettingsLanguage, è possibile selezionare l’italiano.

Grande Guida Veracrypt: come crittografare partizioni proteggere password file segreti

Vediamo come fare per criptare una disco di sistema, una partizione non di sistema, un disco esterno USB o una pendrive, oppure preparare un file contenitore:

Conclusioni

Le mie prime esperienze con VeraCrypt non erano state delle migliori, il cliente richiedeva la criptazione completa del disco fisso e, a causa di un particolare partizionamento del disco fisso, non riuscivo a farlo. Una volta risolto questo problema è stato necessario capirne il funzionamento e avviare la criptazione, inizialmente con alcuni errori che mi hanno portato a dover rifare qualche clonazione.

Alla fine, risolti tutti i problemi, VeraCrypt funziona bene, dopo alcuni mesi di utilizzo non ha mai dato problemi, lo trovo però non semplicissimo da capire in alcuni passaggi, che mi sembrano ripetitivi o inutili, alcune schermate non sono poi state completamente tradotte in italiano e potrebbero generare ulteriore confusione nell’utente inesperto e non solo in quelli.

Per scelta personale non mi piace la clonazione di tutto il sistema operativo, se succede qualcosa durante la criptazione/decriptazione, si rischia di ritrovarsi con Windows che non si avvia più e di perdere tutti i dati criptati, ma preferirei criptare una partizione dati o un file contenitore.

I tempi complessivi impiegati per clonare un hard disk completo sono molto alti, un disco SSD da 250 gigabyte ha superato le due ore e trenta, un disco sata da 640 gigabyte è andato oltre le sette ore, per decriptare un hard disk sata da 500 gigabyte ha impiegato quasi sei ore.

E’ quindi da valutare se devo perdere una giornata di lavoro per criptare/decriptare un disco fisso, ma le richieste del cliente, o le necessità personali, possono obbligare a qualsiasi tipo di scelta.

Se siete soliti utilizzare dei programmi di backup del disco fisso, come Clonezilla o Macrium Reflect Free, questi vanno utilizzati prima di criptare il disco fisso con Veracrypt che, in caso di boot da supporto avviabile, non sarebbe leggibile e clonabile.


Licenza Creative Commons

La Grande Guida a Veracrypt: come crittografare le partizioni e proteggere con password i file segreti di crazy.cat è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.

Based on a work at https://turbolab.it/crittografia-945/grande-guida-veracrypt...

















vai su









Ai sensi della legge n.62 del 7 marzo 2001 il presente sito non costituisce testata giornalistica.
Eleaml viene aggiornato secondo la disponibilità del materiale e del [email protected].